Forni a suola rotante

Forni a suola rotante per il riscaldo di semilavorati d’acciaio (lingotti, sbozzati, manufatti di varie forme e dimensioni).

La temperatura massima di esercizio è 1.300°C, temperatura in grado di garantire l’ottimale processo di forgiatura dei particolari in uscita dal forno.

Il riscaldo avviene abitualmente per mezzo di bruciatori rigenerativi o auto-recuperativi con lo scopo di ridurre considerevolmente i consumi e, di conseguenza, ottimizzare il processo di scambio termico.

I bruciatori lavorano a impulsi e generano un’elevata turbolenza all’interno della camera del forno, rendendo efficiente il processo di scambio termico convettivo e rispettando le performances desiderate di uniformità di temperatura.

Il rivestimento isolante previsto è studiato appositamente per garantire le prestazioni ottimali del forno e può essere realizzato con materiale refrattario o fibroso a seconda della temperatura di esercizio e delle caratteristiche di processo richieste.

Carica posizionata sulla suola
Carica posizionata sulla suola

Peculiarità dei forni a suola rotante

Peculiarità di questa tipologia di forni è la suola rotante, la cui rotazione permette il riscaldo in marcia continua dei componenti da trattare richiedendo, pertanto, poco spazio di installazione proprio grazie alla realizzazione di un percorso circolare di riscaldo.

Il peso di suola e carico da trattare è supportato da una o più file di ruote coniche.

La cinematica di movimentazione della suola è realizzata con tecnologie differenti in funzione del diametro della stessa:

  • Ralla (Diametro della suola < 4 mt): non necessita di fondazioni
  • Cremagliera (Diametro della suola > 4 mt): necessita di fondazioni

La rotazione della suola è controllata da un encoder che assicura la precisione di posizionamento richiesta dal dispositivo di carico e scarico del forno.

L’automazione gestisce il tracking dei pezzi posizionati sulla suola, garantendo il controllo dell’intero processo, interfacciandosi con il supervisore aziendale e con l’eventuale impianto di manipolazione del materiale da trattare.

Automazione - Temperatura suddivisa per zone - forno suola rotante
Automazione - Temperatura suddivisa per zone
tracking della carica suddivisa per settori
Tracking della carica suddivisa per settori

Campo di applicazione:

Aeronautico

Alimentare

macchine movimento terra

Petrolchimico

Navale

Automotive

Alcune realizzazioni: