Forno trattamento foils di alluminio

Il forno di trattamento foils di alluminio è un forno a camera con carica del materiale per mezzo di una caricatrice esterna.

La temperatura massima di esercizio è di 450°C raggiungibile attraverso rampe di riscaldo realizzate mediante gradienti personalizzabili adatti al tipo di trattamento da svolgere, nel rispetto delle performances richieste.

Il riscaldo avviene abitualmente per mezzo di resistenze elettriche corazzate inserite all’interno di apposite canalizzazioni interne.

Per incrementare ulteriormente l’uniformità di temperatura e permettere all’atmosfera calda di ricircolare vengono solitamente impiegati ventilatori appositi.

Il rivestimento isolante previsto è studiato appositamente per garantire le prestazioni ottimali del forno ed è realizzato con materiali adatti alla temperatura di esercizio e alle caratteristiche di processo richieste.

Peculiarità del forno per il trattamento di foils di alluminio

Peculiarità di questi impianti è l’applicazione in atmosfera inerte di azoto. In questa modalità è possibile sfruttare il forno in due configurazioni diverse, ossia in atmosfera protettiva o in aria, a seconda delle esigenze di produzione. Il forno è corredato anche di un sistema per espellere i vapori oleosi derivanti da precedenti lavorazioni meccaniche, come ad esempio tracce di kerosene.

L’automazione garantisce il controllo dell’intero processo, interfacciandosi con il supervisore aziendale.

Questa tipologia di impianti è progettata e realizzata per rispettare gli standard normativi e la classe di appartenenza del forno che il Cliente richiede (AMS – NADCAP).

Campo di applicazione:

Aeronautico

Alimentare

macchine movimento terra

Petrolchimico

Navale

Automotive